Mauro Franco – Vero Guadagno

Articoli Terze Parti

Come Guadagnare | Mettiamo ordine

Per tutti quei lettori che si trovassero da queste parti per la prima volta, o per chi già da tempo sta seguendo questo blog, volevo dirvi alcune cose su come gestire tutte queste nozioni e consigli che si trovano nei vari articoli.

Sappiamo tutti che esagerare in qualsiasi cosa, fa male.

Come il mangiare, il bere alcolici, il correre troppo, stare troppo svegli, lo stress e via dicendo.

Anche la nostra mente deve essere trattata e rispettata con cura, poiché quando si introducono una marea di nozioni, si rischia di arrivare ad uno stato confusionale che potrebbe diventare molto fastidioso e controproducente per i nostri scopi.

In questi ultimi anni, il carico psicologico che sta provocando questa crisi finanziaria, che ha coinvolto tre quarti del nostro pianeta, ci sta conducendo sempre più ad una situazione difficile e complessa nella nostra vita di tutti i giorni.

Basta sentire o leggere un giornale, e ci accorgiamo che sempre più persone gettano la spugna, con conseguenze tragiche e drammatiche, instaurando un clima di paura per chi, inerme, resta a guardare.

Allora ci si affanna a cercare una soluzione per risolvere i nostri problemi nel minor tempo possibile, cercando di andare qua e la per il web in preda ad un isterismo inconscio, che ci porta a non comprendere bene quello che vogliamo e desideriamo.

Ogni situazione ci da fastidio, perché vorremmo raggiungere i nostri traguardi in modo facile ed immediato.

Ci da fastidio doverci mettere in discussione per l’ennesima volta, e dover ricominciare tutto da capo.

La cosa ci spaventa! Perché?

Nel guadagno online tutto è volto nel migliorare la nostra situazione economica, quindi per poterla raggiungere dobbiamo, con coraggio e determinazione, applicare determinate regole, o meglio, indicazioni che altri ci danno con i loro articoli, la loro esperienza, ed i loro lavori (ebook).

Capire cosa sia giusto e cosa sia sbagliato per chi è alle prime armi diventa molto difficile, e il più delle volte si segue l’istinto, cosa che può essere ingannevole.

È chiaro che il guadagno facile non esiste, sia nelle nuove professioni che in quelle tradizionali, ma se organizziamo la nostra vita in modo tale da intraprendere questa nuova professione possiamo, con semplicità e costanza, mettere ordine nella nostra mente, e capire quello che più corrisponda al nostro carattere.

Esempio:

se noi volessimo creare un nostro blog per condividere ciò che ci interessa insieme agli altri, non dovremo per forza trattare il guadagno online (dove c’è alta competizione), ma potremo trattare argomenti a noi più congeniali, e di conseguenza avremo più soddisfazioni nel farlo.

Ecco che la nostra professione comincia a piacerci, e se il lavoro piace, lo si fa con impegno e con più risultati.

Chiaramente un fattore estremamente importante è quello che io ho fatto ottenendo ottimi risultati: acculturarsi il più possibile.

Certo, questo ha un costo che sicuramente vi tornerà con gli interessi.

Saremo degli idioti se questo non accadesse!

Come in un grande supermercato, quando facciamo la spesa acquistiamo quello che ci serve, così in questa professione, ci serviamo di quei prodotti che ci aiutano ad eseguirla in modo corretto e redditizio.

Non deve spaventarci la nostra voglia di conoscenza, perché essa è la nostra arma fondamentale per poter sempre essere all’avanguardia ed ad un passo avanti più degli altri.

È la nostra sorgente vitale per poter andare avanti in modo spedito e proficuo portando la nostra professionalità a livelli sempre più alti.

Scegliere un marketer come punto di riferimento non è assolutamente sbagliato, perché egli può aiutarci ad avere più fiducia in noi stessi ed a capire come organizzare la nostra attività e produrre i nostri info-prodotti, a creare la nostra nicchia.

Vi lascio con una frase:

Si gusta doppiamente la felicità faticata.
Baltasar Gracián

Buona vita
Michele Lo Coco

Ti potrebbero interessare anche...

  • Come va il lavoro ?
    Quando ci vediamo fra amici la prima cosa che si dice dopo il classico “come stai?"... è: Il lavoro come va? E' un classico. Pri...
  • Mai Nessuno Prima
    Da molto tempo ( circa 5 anni ) c'è una critica che ricevo costantemente, e che non mi piace affatto. Sto parlando di moltissi...
  • Guadagnare con Internet
    E' stato scritto il mondo su questo argomento, ma c'è davvero troppa retorica e confusione. Io ti dirò la verità assoluta, anche...

Gli Ebook di Mauro franco

Info Per Guadagnare

Ho sbloccato tutte le informazioni per guadagnare. Già... chi altri poteva fare una cosa del genere ?

La Verità Sul Guadagno

Io parlo proprio di Guadagnare Per Sempre. Intendo questo, punto e basta!!

Rapporto di Minoranza

Ecco il Report a 9€ per Capire come iniziare a muoversi su Internet

Il Guadagno Perfetto

Per avere una vita perfetta occorre avere un lavoro perfetto. NON LO HAI ANCORA CAPITO ?

5 Commenti a “Come Guadagnare | Mettiamo ordine”

  1. Luigi
    Il 17/04/2012 alle 13:38

    Ciao michele, ho letto con interesse l’articolo e mi trovo pienamente d’accordo con quello che dici. Sono anche io un infomarketer in fase di crescita e ho attraversato tutte le fasi che descrivi nel tuo articolo.

    Troppo spesso capita di avvertire quel senso di frustrazione conseguenza del desiderio di vedere e raggiungere risultati immediati, in internet come nella vita c’è un certo percorso da seguire, e come dici tu, alcune persone esperte da prendere come riferimento per formarsi e imparare a muoversi in questo universo.

    La fretta di riuscire, di vedere i risultati velocemente è troppo spesso la prima causa di frustrazione, quando ci si rende conto che non è tutto così immediato, si tende a fare un passo indietro iniziando persino a dubitare di se stessi e del potere di questo strumento.

    Farsi prendere per mano, cercare di imparare con metodo e a gradi quello che è necessario imparare e non avere l’ansia da risultato sono ingredienti fondamentali per la riuscita dei propri progetti.

    Dobbiamo farci spingere dal desiderio di conoscenza e dall’ambizione di riuscire, senza pero dimenticarci che tutto questo necessita impegno e voglia, dedizione e fiducia nei propri mezzi, e nei professionisti in grado di metterci sulla strada giusta, ogni centesimo speso seguendo questa linea di pensiero non potrà che rivelarsi un investimento per il futuro e non uno spreco di denaro, ma senza entrare in questa ottica, tutto quello che impari rimane offuscato da un’approccio sbagliato che non aiuta a costruire e intravedere opportunità, ma ti confonde la mente, troppo impegnata a comprendere le sue frustrazioni per accorgersi che la soluzione al problema sta li sotto il prorio naso.

    Grazie del vostro lavoro Luigi.

  2. Franco Andres
    Il 18/04/2012 alle 17:36

    Sono pienamente d’accordo con te Michele,la paura di fondo che ha generato questa crisi creata ad arte,ha l’obiettivo di paralizzare sempre piu’l'iniziativa individuale, ma chi sa vedere lontano, capisce l’importanza di realizzare il proprio futuro lavorando online,e diventa sempre di piu’la strada migliore per il proprio futuro.

  3. Erika
    Il 19/04/2012 alle 19:59

    Ottimo articolo e contenuti di spessore. bravo Michele, inizi bene e a farti strada nel blog del più grande. complimenti.

    Nota: come hai fatto a lavorare per Mauro Franco ?

  4. Ivana
    Il 20/04/2012 alle 09:54

    Ciao Michele,

    hai scelto una bellissima chiusa per questo tuo discorso sulla principale insidia dei nostri tempi, la aggrovigliata ed eterogenea mole di dati da cui siamo continuamente invasi.

    La felicità faticata ha un gusto molto speciale…

    Ivana

  5. Michele
    Il 23/04/2012 alle 08:37

    Vorrei ringraziare, per i vostri commenti, Franco, Ivana, Erika e Luigi, sono sempre molto preziosi e mi aiutano a capire la consistenza dei miei articoli.

    Volevo solo rispondere ad Erika: se vuoi maggiori delucidazioni su come poter lavorare per Mauro Franco, procurati il suo lavoro “EuroSerfing”, li troverai tutte le indicazioni in merito.

    Grazie a tutti!

    Buona vita

    Michele Lo Coco

Inserisci il tuo commento

Subscribe without commenting