• Messaggio Da Mauro Franco

    Molti mi chiedono quale guida scaricare per iniziare a guadagnare con internet. Ti informo che qualsiasi libro sceglierai da questo sito, sarà il massimo per guadagnare in rete. Non potrai sbagliare, perché qualunque guida, ti porta inevitabilmente al successo. Promesso e Garantito al 100%! Mauro Franco

Guadagnare e lo Spam Misterioso

E’ successo a Nicola qualche giorno fa, ed è successo a Patrick da 2 giorni, quindi è come se fosse successo a me, dato che il buon Patrick lavora per me.

Vi racconto…

Un tizio si registra alle mie news di wakeUP, e in automatico il sistema gli manda la mail da confermare. (quindi doppio opt-in) Lui conferma, e sempre in automatico gli arriva la mia notizia numero 1 per wakeup.

Tutto normale direte voi giusto ?

Eh no signori miei, perché il tizio dalle iniziali TL, alla seconda mia news letter mi manda una e-mail dove minaccia la denuncia per spam.

Ecco la sua stringata e idiota e-mail:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ora, il sig. TL ha la memoria molto labile, perché dopo sono 2 giorni si è completamente dimentato della sua registrazione.

Eccola:

Come spiegare questa terribile paura dello spam da parte degli utenti ? Semplice, tutti sentono parlare di Spam, ma pochi riescono a capire che cos’è.

La gente associa lo spam alla truffa, che sono cose ben diverse.

E allora Mauro Franco ve lo spiega in una forma davvero semplice.

Se io entro in un portale dove c’è una indirizzo disponibile ad un contatto e mando una e-mail è Spam ? NO !

Se io entro in un mercatino on-line e ci sono delle e-mail disponibili per informazioni e ne richiedo, è spam ? NO !

Se io mi registro ad un portale da un form di iscrizione e questo portale inizia a mandarmi messaggi programmati dopo la mia conferma è spam ? NO !

Non è mai spam, ecetto questo qui di seguito:

Se io chiedo il consenso ad una persona che me lo nega, e continuo a mandare messaggi, quello è terribilmente spam.

Ma se io chiedo ad un azienda o un privato di poter mandare materiale didattico informativo, e di rimando mi arrva il consenso, non è assolutamente spam.

Stessa cosa, posso inviare una e-mail, ma non posso inviarne due. Infatti, se l’azienda o la persona nega il consenso non posso fare più niente, se non attendere la loro registrazione volontaria nel mio autorisponditore.

Tutto questo per dire che la gente ha il terrore dello spam che lo associa alla truffa, ma non capisce che cosa è realmente.

Si grida inutilmente allo spam e il 99% di questi presunti spam è irreale.

Aggiungo che al 99% è inesistente.

Nei miei anni di carriera da internet marketer e soprattutto da numero 1, mi sono imbattuto più e più volte in questioni legati allo spam, e quasi sempre erano “urla” infondate.

Anche Nicola si imbatte spesso su queste questioni, ma come sempre, alla fine della “giostra” appuriamo con prove certificate che non c’è nessuno spam.

Il signore in questione dalle iniziali TL forse è stato un po’ distratto, forse ha letto qualche blog farlocco, forse è impaurito da chissà che cosa. Quindi minaccia denuncia di una registrazione che lui stesso ha fatto volontariamente.

E’ una cultura disastrosa questa, è un gridare al lupo al lupo per ogni messaggio ricevuto.

Io dico solo questo; Se riceviamo delle e-mail, al 99% siamo stati noi a volerle ricevere, e comunque possiamo sempre cancellarsi.

Invece la gente che fa ? ha talmente paura di uno spam inesistente che risponde “seccata” a qualsiasi e-mail ricevuta lecitamente con le parole “ ti denuncio

Una pratica oramai diffusa in Italia, un messaggio su 5 c’è la parola “denuncia

Ma quale denuncia ? Quale Spam ? Non esiste lo spam, eccetto il caso elencato sopra. Poi ci sono sempre gli imbecilli che creano una lista senza chiedere consenso e sparano a zero, ma sono casi molto rari, fatti da idioti del computer.

Riflettiamo…

Negli ultimi tempi le persone sembrano come detto sopra, associare lo spam alla truffa che tradotto significa paura o “terrore”.

Perché tale “terrore” ? perché c’è mancanza di informazione adeguata, perché l’utente legge qua e la in blog dove non spiegano bene ciò che è lecito e ciò che non lo è.

Quello che faccio io e la maggior parte dei marketer sono azioni corrette, nessuno spam, nessun illecito, eppure gli imbecilli e gli smemorati esistano.

Il mio consiglio è tenere traccia di tutti i vostri iscritti, perché non si sa mai, anche facendo azioni corrette e lecite, la “denuncia farlocca” è sempre dietro l’angolo.

MF

Ps: Io ho spiegato come crearsi una lista lecita di 20.000 persone senza ovviamente fare spam in pochi giorni, basta cliccare Qui

 

8 commenti:

  1. Non credo che sia un problema di memoria labile, io credo proprio che la mamma degli imbecilli sia sempre incinta.

    Pecore che vogliono nutrirsi del latte di leoni, per mettersi almeno sullo stesso piano (tutto questo nella loro idiozia mentale).
    Perdenti nati che sono solo capaci di attaccarsi come le zecche per dimostrare al loro “io” quanto sono forti e furbi.
    Per un attimo, dopo aver pigiato su “invio”, si sentono come dei crociati in terra Santa.

    C’è stato un periodo in cui, ad ogni mail che mi arrivava con minaccia di denuncia, rispondevo chiedendo un chiarimento personale su Skype.

    Pensi che qualcuno abbia avuto “l’ardire” di accettare? No, mai nessuno.

    Le zecche sono vettori di diverse malattie, sia dell’uomo che degli animali, ecco, sono solo delle zecche.

    Flavio

  2. Ciao M.F. e a tutti voi; purtroppo c’e’ molta ignoranza sul web e non solo li’.
    Quello che dici rispecchia la cruda realta’ di molte persone, che sono anche disinformate su molte cose.
    Sul fatto di dire ” ti denuncio ” e’ vero..ahahaha mi viene da ridere,si,perche’ in italia,anche per una cavolata, si urla subito ” ti denuncio “….convinti poi che sia una cosa semplice e che poi si risolve a vantaggio loro.
    Comunque, andiamo avanti a lavorare nel web, e grazie ai tuoi strumenti, si va alla grande 😉

    Buona domenica a tutti !!!

  3. Più semplice di così!

    Una no spam due si, se non hai autorizzato.

    Anche mia figlia lo capirebbe.

    Forse, non è colpa neanche di TL, facciamo le cose talmente di fretta, che ci dimentichiamo delle nostre azioni precedentemente fatte.

    Buona vita e viviamo più serenamente!

    Michele Lo Coco

  4. Massimiliano

    Si, credo che con tutto il marasma che c’è su internet le persone non si ricordano nemmeno dove si sono registrati e quindi mandano email di denuncia. basterebbe aprire un foglio word e scrivere il sito dove uno si registra. poi ha detto bene Mauro, ci si può sempre disiscrivere quindi no vedo il problema.

  5. Questo dimostra il livello di rimbambimento della gente..

  6. Ciao Mauro,
    ti devo dire che un po’ di tempo fa è arrivata una segnalazione che diceva “Grazie per aver scritto a MF, ti risponderò al più presto”, con in coda il mio presunto messaggio “Lei fa spam”.

    Io so benissimo di essermi iscritto, tanto più che ti ho subito risposto che non avevo mai mandato quel messaggio…

    Non credo di essere la persona in questione, visto che il mio nome inizia per A, ma mi è dispiaciuto lo stesso che qualcuno abbia abusato dei miei dati per mandarti un messaggio finto.

    Sai come possa essere successo?

  7. GianlucaPro

    Senza dubbio viviamo nel paese( minuscolo… Ormai!!) del ” vorrei ma non posso”.
    Altrettanto sicuramente io credo che il signore si sia registrato incuriosito dal soliloquio di Mauro, e solo dopo aver battezzato un disinteresse, motivato non si sa bene da cosa, abbia deciso di comportarsi in questa maniera.
    Il problema di fondo e’ motivazionale ed e’ peraltro molto ben espresso sia negli E-books di Mauro che nelle sue pagine di vendita; se non hai il coraggio stai a casa,questione di attributi..
    Un piccolo esempio; se al supermercato troviamo un prodotto in offerta per dimagrire, in molti lo acquisteremo e ne beneficeremo, ma ci sarà sempre qualcuno che , nel tentativo di motivare il suo mancato acquisto, dirà che il prodotto non produce gli effetti desiderati nonostante il modico prezzo…
    Buona giornata(e buon lavoro) a tutti.

  8. Ciao Andrea, e grazie del tuo post. No, non sei tu la persona in oggetto. Non preoccuparti, siamo invece felici che tu sia qui, nel posto giusto, dove si ottengono molte informazioni per lavorare via internet. grazie ancora. Patrick Moderator

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting