• Messaggio Da Mauro Franco

    Molti mi chiedono quale guida scaricare per iniziare a guadagnare con internet. Ti informo che qualsiasi libro sceglierai da questo sito, sarà il massimo per guadagnare in rete. Non potrai sbagliare, perché qualunque guida, ti porta inevitabilmente al successo. Promesso e Garantito al 100%! Mauro Franco

Non tolgo i miei soldi dall’Italia per la manovra Mario Monti

Dice bene Monti…

Chi ha di più, dia di più.

Ok, Mauro Franco è pronto a fare la sua parte, non toglierò i miei soldi dalle banche Italiane, tanto più che non ho poi molto (circa 2.000.000 di euro)

Va bene, prelevatemi i soldi dai capitali rientrati dall’estero, mettetemi più tasse per i miei soldi investiti in assicurazioni, tassatemi i bot, mettetemi le tasse che volete.

E’ una giusta causa, ed ho deciso di non togliere (anche se potevo farlo benissimo) i miei soldi dalle banche Italiane. La mia parte la voglio proprio fare.

Però vorrei che…

…Vorrei anche che la tassazione colpisse anche i politici che non fanno un caxxo, vorrei anche tassare la classe dirigente, vorrei mettere mano anche agli sprechi del governo e a tutti quegli enti che mangiano e rimangiano da anni a nostre spese.

Si, voglio contribuire, ma che sia per tutti.

Non vorrei fosse colpito le pensioni, gli operai, la povera gente che ancora non ha avuto modo di conoscermi e apprendere ciò che posso dare a loro in termini di informazioni per cambiare le loro vite.

Vorrei colpire i poteri forti, perché il mio capitale anche se vi sembrerà molto (ammonta a meno di 9 milioni di euro) non è niente a confronto dei miliardi di euro che ci sono in Italia e che detengono persone che tanto male hanno fatto alla nostra penisola.

La manovra è giusta ? Si, se si  va a colpire chi veramente ha rubato miliardi e miliardi, se si va a colpire le agenzie e gli organi semigovernativi, se si taglia gli sprechi delle regioni e dei comuni che ci mangiano anche le mutande.

Si, la manovra è giusta se si fa un ripulisti di assessori mangia stipendio, se si taglia lo stipendio ai politici, se si dimezzano (e anche di più) tutti i politici, sottopolitici, di regioni, province, comuni.

Si, la manovra è giusta se il governo dimezza e più i parlamentari, se si tolgano di tasca quella “tessera” che gli permette di mangiare con 3 euro al miglior ristorante italiano (il palazzo)

Certo, siamo tutti disposti nel nostro piccolo a fare grandi sacrifici, ma diano un segnale forte, che ci mostrino come mostro io da tempo con i miei guadagni per chi vuole lavorare con internet che è tutto vero.

Sono e siamo disposti a salvare l’Italia, siamo disponibili a farci prelevare i soldi, a farci tassare la casa, ma voglio proprio vedere loro cosa faranno

Sapete cosa faranno ?  Ve lo immaginate vero ? Niente, non faranno niente !

I dirigenti di azienda blasonate che quando escono di scena prendono uno sborso di 5 o 6 milioni di euro, e invece le pensioni sono sempre di 1000€.

Si, Mauro Franco non scappa, terrà i suoi soldi in Italia (ovviamente quelli che ci sono) e farà la sua parte piccola o grande che sia.

Mi hanno telefonato in questa settimana 4 banche differenti, dicendomi se volevo “spostare” i miei capitali in vari paesi, se volevo comprare dollari, sterline, marchi tedeschi, se volevo salvaguardare il mio capitale Italiano.

Devo dirvi che sono stato molto combattuto su questo aspetto, ma alla fine mi sono detto:

Se tutti gli imprenditori “scappano” cosa rimarrà dell’Italia ?

Se tutti guarderanno i propri interessi, non ci saranno più soldi nelle banche e il fallimento sarà assicurato.

Ci ho pensato e ripensato, e sono arrivato alla conclusione che a me piace l’Italia, mi piace venire in Italia e starci alcuni mesi, mi piace gli Italiani, siamo un popolo straordinario, forse gli unici che hanno più inventiva al mondo.

No, non voglio scappare, nel mio piccolo voglio pagare, voglio aiutare l’economia Italiana. Non scapperò dall’Italia, lascerò i miei soldi pronti al prelievo forzato del governo.

Però, sarebbe bello che tutti, proprio tutti quelli che possono… facessero il mio stesso ragionamento.

Quando la barca affonda, i topi scappano. Mauro Franco non scappa, Mauro Franco è uno dei capitani, e non scappa, resterà al timone, resterà qui al suo posto, cercando di aiutare più persone possibili.

Mauro Franco non scapperà, non porterà via i suoi soldi, cercherà nel suo piccolo di far girare l’economia, cercherà ogni mezzo per insegnare agli altri a fare soldi, cercherà con i suoi libri di insegnare, cercherà con il suo piccolo blog e i suoi articoli, di incoraggiare all’imprenditoria, a non tirarsi indietro.

Mauro Franco cercherà con ogni mezzo di essere un piccolo faro in mezzo a questo grande mare, cercherà di dare entusiasmo e positività alle persone che lo incontreranno.

Il Capitano non scappa, Mauro Franco resterà fermo sul ponte di comando, e per quello che lo riguarda, cercarà di portare (insieme ad altri come lui ) la nave in un porto sicuro.

L’euro non fallirà, non fallirà l’Italia, non fallirà l’economia Italiana. Qualcuno di voi potrebbe obiettare che sono sicuro di questo perché ho tanti soldi all’estero (e questo è vero) ma non è di questo che sto parlando.

Potevo e potrei anche in questo momento con una serie di telefonate spostare i miei soldi in 24 ore.

Non lo farò, resterò al mio posto. Voglio contribuire, voglio restare ed aiutare. Certo, rispetto ai grandi poteri forti sono una mosca, ma se tante mosche come me non avranno paura, possiamo vincere.

Non sono un topo, non siamo topi, non siamo tedeschi, non siamo francesi, siamo Italiani.
E gli Italiani non scappano come conigli.

Noi resteremo, Mauro Franco Resterà Qui. Adesso. Fermo e sicuro. Niente di più che questo.

Mauro Franco

 

26 commenti:

  1. Vito Salvatore

    Alla faccia del nuovo governo che dovrebbe essere quello che salverà la nostra bella Italiaperò come al solito la mano nel fondo dei pantalonio la mettono sempre a noi popolo io farei una proposta: caro Monti vuoi fare la manovra salva Italia?
    Risposta: non pagatevi lo stipendio per sei mesi e vediamo se la manovra diventa da cinquanta milioni di euro.
    Cosa dite di questa poroposta?
    Risposta: Tanto loro vivrebbero bene lo stesso anche senza sei mesi di stipendio.
    Però Monti ci ha detto per questo natale comprate made in ItalY Vergogna, Vergogna.
    Bastaaaaa con questa pagliacciataaaaaaaaa bisognerebbe ribellarsi a tutto e poi vedremmo come dovrebbero fare i nostri gobìvernanti.
    Questo e ciò che penso della politica attuale e dei governi e soprattutto dei politici.
    Ricordatevi Italiani che questo governo non lo abbiamo scelto noi popolooooooooooooooooooooooo.

  2. Ciao sono pienamente daccordo con te sanno solo dire che bisogna fare sacrifici ma loro li fanno?? Ogni manovra colpiscono sempre i soliti operai e pensionati ,e loro?? Credo che ormai noi della classe media abbiamo dato moltissimo sarebbe ora che anche i nostri cari politici facessero sacrifici e meno sprechi ,i problemi vanno risolti con i fatti non con le parole un ultima cosa vorrei veramente vedere una manovra dove i tagli riquardassero loro invece di tagliare i fondi alle scuole alla sanità ecc

  3. Carissimo Mauro Franco,
    oggi lo dico …e lo voglio dire a tutti.
    Tu mi hai reso più felice, perchè sto vedendo il coraggio di una persona che non scappa, il coraggio di una persona che merita assolutamente tutti i soldi che ha.
    Io non avevo dubbi, e non ne ho mai avuti; ma tu ora hai dato una prova significativa di quanto vali.

    Ora non voglio che -però- questo mio commento diventi sterile o improduttivo e voglio dire una cosa a tutte le persone (gli italiani) che come me vedono le cose che non vanno, vedono gli sprechi che abbiamo pagato e che stiamo pagando di tasca nostra.

    L’articolo di Mautro Franco che abbiamo appena letto non dovrebbe essere semplicemente o soltanto qualcosa che serva a “confortarci” a vicenda oppure per dire : <>

    Si, lo dico a Te, a Lei a Noi e a Loro: Fate sapere, diffondete in giro tutte le verità che ci sono scritte in questo articolo…fatele sapere alle alte sfere della pubblica amministrazione, mandategli delle emails cosicchè comincino a rendersi conto che gli italiani sono buoni, ma non sono affatto stupidi…

    Fate sapere che ci sono persone che sono disposte a rischiare in nome di un ideale.
    (ammesso che abbiamo qualcosa da perdere).
    Infatti ti chiedo: che cosa hai da perdere-a questo punto- se non la tua dignità?
    I tuoi averi? il tuo posto di lavoro?

    Ci sarebbero molti ideali in nome di cui val la pena far sentire la propria voce…ma quello che mi sembra più calzante è questo.

    Si chiama LEGALITA’.

    Inoltre, l ‘ONESTA intellettuale che qualsiasi persona che riveste un ruolo di Pubblico Amministratore dovrebbe avere, stiamo vedendo che è una cosa molto rara.

    e allora…. cosa fare?
    ecco qui che cosa fare

    Fate sapere che gli sprechi non li sopportiamo più, fate sapere che non saremo più disposti a tolleralli.
    Io vi dico che se ognuno di noi facesse veramente la sua parte non ci sarebbe niente che potrà fermare l’inarrestabiule potenza delle parole dell’articolo che abbiamo letto.

    Lo dico per voi, lo dico per me, e lo dico per tutti quelli che sono stufi.

    Grazie Mauro Franco per la tua spontaneità, il tuo coraggio e la tua dedizione.

    E grazie a tutte le persone che capisconio e che sanno perfettamente che il cambiamento dipende unicamente da noi.
    Non scappiamo, non retrocediamo. Saremo sempre pronti ad affermare il diritto della nostra libertà di opinione e il diritto di diffondere le nostre idee.

    E sappiate che le idee prendono forma, specialmente quando vengono condivise…SAPPPIATELO!..per cui se anche Tu che stai leggendo vuoi essere partecipe di un reale cabiamento ..usa la tua fantasia, usa il tuo discernimento e agisci. E non avere paura,

    Ti voglio informare che non hai nulla da perdere…perchè più in basso di così potremo solo soccombere come schiavi…

    Te lo garantisco,

    Fabrizio Marioni

  4. carissimo Franco … in questi giorni non sento altro che lamentele, e probabilmente è giusto e normale che sia così …
    Quello che non capisco è il perché (anche se forse forse ci sono arrivato …) non nasce un movimento popolare serio e propositivo che possa far proprie le idee che mi appresto a consegnare in questo blog e sul nostro sito.
    Come si leggerà non sono cose assurde, sono forse troppo semplici per essere capite da chi ignora il principio della “semplicità” enunciato da tutti i più grandi uomini. Ovviamente non parlo di grandi politici, perché credo che un politico non possa godere di siffatta nomea. Passiamo alle mie idee, che derivano da semplice logica intuitiva e non dal mio campo: Ingegneria Strutturale e Sismica.
    1. capitolo tasse
    Il popolo deve controllarsi da se. Come si può fare questo? Semplicemente dando la possibilità a tutti di scaricare dalle tasse tutto. Se posso detrarre dai redditi i pannolini dei miei tre bambini, automaticamente chiederò lo scontrino (come unica prova di acquisto), esigerò lo scontrino, combatterò per esso. Questo semplice concetto garantisce il controllo automatico di tutto il popolo.
    Vero quanto sopra, le tasse possono essere abbassate anche al 10% e dovrebbero essere prelevate direttamente dai conti correnti di tutti i cittadini e di tutte le aziende.
    La tassazione sarebbe giusta perché cadrebbe sui soldi che ho a disposizione e non sui soldi che ho consumato per caffè, pannolini, pizzerie e ristoranti. Tutti vorrebbero pagare le tasse al 10% … tutti … nessuno escluso. In tal modo il nero scomparirebbe. Arresto per chi non paga l’unica tassa del 10%.
    2. capitolo delle pensioni e previdenza
    Lo stato deve prelevare automaticamente dai nostri conti correnti il 10% dei nostri incassi per investirli in una polizza assicurativa ed in un fondo pensione a nostro nome. Tutti avrebbero piacere che lo Stato faccia questo … Sarebbe come un nostro genitore saggio che capisce l’obbligo di pensare ai tempi bui. Con tale polizza o fondo dovremmo pagare anche le medicine e gli ospedali… molto semplice, troppo semplice da poter essere capito dagli uomini della Bocconi!!!
    3. capitolo del lavoro dipendente
    Basta eliminare lo stipendio fisso. Deve essere sostituito con un piccolo stipendio, dell’ordine del 30-40% dell’attuale, e con una parte meritocratica. Potrebbe essere una percentuale sugli utili, un bonus sulle vendite … qualunque cosa che dia responsabilità ed onore al dipendente, anzi al collaboratore. Qualunque sistema che possa garantire un minimo per le spese fisse ed una parte proporzionale al lavoro. In questo modo tutti lavorerebbero, nessuno escluso … e tutti avrebbero la responsabilità dell’azienda. Tutti penserebbero non solo ai diritti, ma anche ai doveri.
    Avrei tante altre cose da dire, ma sinceramente non credo che possa importare a nessuno ….
    Arrivederci by Giuseppe A.

  5. Sono perfettamente d’accordo con te… Incominciamo a dimezzare i deputati, aboliamo le Province, aboliamo tutti gli enti inutili (comunità montane in Sardegna?, Ente Autonomo per la costruzione del ponte di Messina; etc, etc…), aboliamo tutti i vitalizi a tutti i politici passati e futuri… E mettiamo su al Governo gente che ha voglia di lavorare… io sono sicuro che anche tu saresti un eccellente politico… Hai le idee chiare … Anche più di molti politici…

  6. salvo cacciaguerra

    ha gia’ ucciso il piccolo commercio impedendo la possibilita’ di pagamento oltre i 1000 euro ha creato difficoltà nel pagamento degli stipendi dato che costringe a riceverli tramite accredito bancario, non ha inciso sulle grosse rendite, di capitali o altro, non ha tagliato gli sprechi della politica o i privilegi delle caste, ma perchè non per,ettoo di scaricare interamenrte le spèese sostenute, perchè ogniuno sarebbe controllore dell’altro e non vi sarebbero mpiù sacche di evasione, elusione o altro malaffare, le spese mediche possono scaricarsi non per intero ma nella misura del 19% e fino ad un certo limite cio’ vul dire che la fattura dato che non la si puo’ scaricare non ha motivo di essere fatta………………..

  7. Invece giuseppe, quelle cose che hai detto sono importanti, e importanno a tutti.
    Patrick

  8. Sottoscrivo

  9. Magari lo facessero, purtroppo non credo che succeda niente di quello che abbiamo parlato qui.

  10. Commento di spesso, grazie.

  11. Salvatore, i tagli alla polita non li faranno mai. sono loro che sono li, e noi qui. chiaro che non si faranno leggi contro.

  12. Marco Tardelli

    Io la penso così:
    Finchè le persone continueranno a guardare le Televisioni, leggere Quotidiani e Riviste ascoltare Radio ecc, tutto rimarrà invariato a favore loro.

    TV, RADIO, STAMPA, BANCHE ECC è tutto in mano della politica, per il momento è impossibile arrivare alle masse… INTERNET è l’unica salvezza sempre se non vorranno prendersi pure questo per il loro giochino di controllo sulle scelte del popolo… se vi ricordate anni fa ci avevano provato con una proposta di legge che obbligava ogni sito che rilasciava informazioni più o meno costanti di assumere un direttore di giornale e iscrivere il sito come testata giornalistica….EHEHEHEHEH

    CHE VISCIDI!!!

    UN POPOLO IGNORANTE E’ ASSOLUTAMENTE CONTROLLABILE DA POCHI INDIVIDUI…
    Un po’ come un solo pastore che può controllare intere mandrie di animali.

    ECCO!!! IO NON SONO UN ANIMALE!!!

    Ragionerò anche male, ma non ho mai voluto aspettare l’aiuto delle masse per cambiare e avere dei buoni stipendi, ho studiato, ho rischiato, mi sono spezzato la schiena, ho fallito in alcuni progetti imprenditoriali, ma ora sto guadagnando importanti somme mensili e nonostante tutto ci sono ancora amici e conoscenti che mi dicono che io ho avuto fortuna CON IL CAXXO HO AVUTO FORTUNA!!! Scusate il mio linguaggio colorito, ma quando ci vuole ci vuole, sono coloro che non credono che esistono alternative ai loro lavori da schiavitù…(certo glielo fanno credere) TROPPA IGNORANZA…. IO LA MIA BATTAGLIA CON LA POLITICA LA COMBATTO DA SOLO (sia chiaro Legalmente). Scusate se sono bastion contrario… ma ero stanco di vivere con 800€ al mese lavorando 10 ore.

    Grande Mauro Franco (ti stimo da sempre)

  13. ciao mauro, sinceramente devo dire che questa manovra in parte può essere stata anche giusta, sicuramente dobbiamo guardare ai nostri figli, cosa non fatta dai passati governi, retrocediamo pure fino ad Andreotti, li sono iniziati i nostri problemi. Possiamo anche dire che questo insieme di tecnici non hanno avuto il tempo per disegnare una manovra veramente efficaceche tocchi solo i ranghi superiori, certamente è stato più facile, vista la fretta togliere, toglier, togliere a tutti noi, operai, pensionati, persone come il sottoscritto che pagherà un mutuo per trenta anni per avere poi una casa veramente sua, un misero muratore da 1500 euro almese divorziato, con mantenimenti a carico, con una proletaria autovettura finanziata, e con 4 bocche da sfamare, aumento benzina rinascita dell’ici, e tutta una nuova serie di tasse, che non ti fanno mangiare, visto che i nostri tecnici sono cosi uniti, perche non si unisce anche tuttoil popolo italiano, non con la violenza, ma con un grande no a tutto questo, cosa fanno ci rinchiudono tutti? penso di no perche in quel momento veramente si capirà chi lavora.Un grande saluto Mauro da un povero diavolociao

  14. cosa posso dire quello che sto dicendo ormai lo anno detto gli altri , comunque penso che se uno a i milioni ma che cazzo gle ne frega di pagare cosa gliene frega non vedo che problemi abbiano queste persone a pagare in più per loro la crisi è una cagatina di formica , il problema sono i poveri cioè la gleba che gli pesa anche 10 euro in più , è questa categoria che ne risente son queste persone che fanno fatica anche a spendere 100 euro per cambiare vita per paura di tirar la cinchia per arrivare a fine mese , io non voglio più parlare di governo e di parlamentari senatori a vita e politici tutti mi sono rotto i coglioni di tutti quelli che stanno la dentro che fanno quel cazzo che gli pare praticamente si sono magnati tutto e continueranno a farlo , io non ci credo quando il signor monti parla di tagli per i politici non ci credo minimamente per mè è lennesima presa per il culo come quando berlusconi diceva di dimezzare i parlamentari invece sono aumentati loro si aumentano a loro piacimento quando vogliono e come volgliono vanno in pensione quando volgliono comprese le loro mogli a 40 anni gia in pensione mentre gente come mio padre e molti altri padri che si sono fatti il culo per 40 anni lavorando come somari solo 1000 euro di pensione e son sempre quelli tendenti al ribasso gia con queste cose non o più volglia di votare per far un piacere a loro nooo bastaaaa , poi un altra cosa io mi chiedo ma come è possibile che uno milionario che a una barca da milioni di euro non paghi un cazzo di tassa sul possesso paga solo il posto del porto e un povero cane che a una casetta col mutuo debba pagare lici come cazzo è possibile che faccino queste cose ma dovrebbe essere il contrario o nooo questo è uno schifo vergognoso nei confronti dei poveri , almeno berlusconi sara quel che sara ma almeno a tirato via la tassa sulla prima casa almeno qualcosa di buono lo a fatto infatti ora lo rivolgliono e sono gli stessi che lo volevano cacciare , io sono o ero della lega nord ma da dopo che o saputo che anche il signor bossi e colleghi fanno i loro porci comodi non voto nemmeno per loro mianno stufato e deluso per mè possono andare tutti a farsi fottere scusate il termine ma io devo dire quello che penso , io penso che a votare ci andranno in pochi perchè ormai la gente è stanca delle loro false promesse io spero che non ci vada nessuno anzi colgo loccasione per fare un appello non andate a votareeeee state a casa altrim fate contenti solo loro , ma so che ci son tanti polli in girio che gli piace farsi spennare dai loro aguzzini, siamo noi è il popolo che da ossigeno a loro col nostro voto sono in vita grazie al nostro voto tolto il nostro voto credo che resteranno in bebito di ossigeno e daranno più ascolto ai cittadini e qualcosa cambierebbe almeno lo spero , , non volevo parlare di politica ma alla fine è più forte di mè comunque se una persona a i milioni in banca se ne puo stare benissimo in italia e tenere i suoi soldi nelle nostre banche comunque queste son scelte loro coi loro soldi possono fare quello che volgliono certo non so se da qualche altra parte sia tutto rose e fiori io dico sempre che in ogni casa cè il suo camino e in ogni casa cè il suo rampino ricordatevelo , se io fossi milionario credo che me ne andrei alle hawai o in qualche altro posto esotico o probabilmente me ne andrei in crociera per il mondo prima cosa che farei con la mia famiglia e mi godrei i miei soldi senza preoccuparmi tanto delle tasse ma che me ne frega tanto io son milionario io sto benissimo anche con le tasse io la crisi non la sentiro mai e poi mai sopratutto se continuo a far soldi me ne frega ancora di meno giusto o noooo vabbè ci pensero quando saro milionario nel frattempo son costretto a restare in italia per forza ma non mi dispiace poi visto che litalia è il giardino del mondo non a caso gli stranieri quando vengono quà o ritornano sempre o non se ne vanno più quindi viva l italia e abbasso i politici ladroni . salve a tutti scusate se mi sono dilungato avrei molte altre cose da dire ma mi fermo quà

  15. Ciao Mauro Franco ti ammiro e ti rispetto per la tua decisione;ce ne fossero altri che
    la pensano cosi sarebbe bello e utile per salvare la nostra bella Italia.

    Ma,meditate gente nò per lasciarla nelle mani dei nostri attuali politici siano essi di DX, di SX o di Centro,sono da licenziare tutti e che vadano a cercarsi un lavoro, cosi
    si rendono conto cosa vuol dire per la povera gente non trovare lavoro.

    Si renderebbero conto che arrivati a 40anni si è già considerati troppo vecchi per lavorare e che, anche a trovarlo si viene assunti con contratto a progetto o chiamata
    a tempo determinato e stipendio di 500 euro, questo significa niente futuro,niente casa, niente famiglia.

    Dovrebbero provare loro a vivere con questo stipendio,hanno rovinato l’esistenza a
    milioni di giovani e meno giovani e adesso vogliono prenderci anche la pensione
    da fame che ci danno.

    E tempo che anche loro pagassero le tasse e restituissero tutti i miliardi rubati negli anni da tutti i governi nessuno esente, se lo facessero l’Italia sarebbe salva senza chiedere il sangue ancora al popolo.

    Vi saluto da lucy

  16. Sono d’accordo su tutto:prima di chiedere all’italiano il sacrificio,((( che per salvare la sua patria mai si è tirato indietro))). Dovrebbero dare loro il buon esempio. Perché deve essere il popolo a pagare gli sperperi di oltre 60 anni di mal governo? Perché non cominciano a togliersi le varie pensioni, ci sono personaggi che di pensioni ne prendono tre. Tutte al di sopra dei tremila euro: e sono tanti… troppi… e non si vergognano. Il povero vive con meno di mille… bravissimi poi si commuovono. E te credo ci stanno a spoglià… ce si commove siii. Io sono storica scrivo storia su Gesù, la verità che la chiesa ci ha tenuto nascosto x secoli, quindi sono autrice senza stipendio, non sono conosciuta, non ho un nome famoso, non ho ucciso nessuno come Amanda e Sollecito, (((quella poveretta si è suicidata))). Ma adesso devono scrivere il libro… su che cosa? Su come far soldi a spese dei media che non vede l’ora di mettere mano a quei libri. Solo per leggere, come<>.Anche questo è Italia, e sinceramente non me la sento di far parte di questo popolo. Che gli va bene tutto senza reagire, senza ribellarsi. Sono D’accordo con te Mauro.ma non ho possibilità di aiutare l’Italia,non ne ho nemmeno per la mia famiglia. Viviamo della pensione,di mio marito, che per fortuna è riuscito a prendere, in tempo. Un abbraccio Maria Santina

  17. Avete ragione tutti, questa e la nuova dittatura, la crisi mondiale lo hanno creato le banche, ora abbiamo al governo tutti bancari, credete che possano essere a favore del popolo? no, se no andrebbero a pescare gli evasori perchè sonno chi sono , sono loro e i loro amici, prima ci ha provato Berlusconi amico di Gheddafi, quello era più diretto, sparava sulla gente, questo stava facendo affogare la gente nella merda molto più subdolo, la verità è che dobbiamo andare a Roma con forconi e randelli in mano e cominciare a menare forte altrimenti non cambierà nulla perchè approfittano della nosta bontà ma le maniche da risvoltare non ce ne sono più ,ora basta.
    dicono di dimezzare i parlamentari , ma sono loro che devono approvarlo chedete che sia possibile che si auto escludono? no non lo faranno mai,hanno detto che ci sono 200 miliardi all’estero perchè no gli fanno pagare il 20-30% anzichè attaccarsi elle pensioni da 1000 € , l’ici, la banzina e tutte le altre?
    dobbiamo reagire con forza e prenderli acalci in culo tutti e ricominciara dacapo
    ciao a tutti
    Nicola

  18. Si Mauro, tutto quello che scrivi è molto bello, però bisogna vedere anche come ti è andata la vita fino a questo momento, o cosa c’è intorno a te. Io dico che in NOSTRI CARI GOVERNANTI, dovrebbero DARE L’ESEMPIO, quindi che SI PARTA DA LORO, che si TAGLI IL NRO DEI PARLAMENTARI, che SI TAGLINO GLI STIPENDI, LE PENSIONI, I BONUS VARI di cui si arricchiscono ste “brave” persone, perchè da noi ci sono famiglie con 2 o 3 bambini che SOPRAVVIVONO con € 1.000,00 al mese. Ed invece ieri, a Ballarò hanno intevistato un parlamentare il quale dopo che per anni si è fottuto tutto quello che ho elencato sopra, adesso dice che non ce la fa a vivere con € 2.800,00 di pensione. QUESTA E’ UNA VERGOGNA!!!! Chi sono questi politici? Che uomini, che donne sono? In quelle famiglie che conosco e che fanno la fame, ci sono anche bambini ammalati, io stessa sono invalida e non riesco ad ottenere dalla commissione medica quanto mi spetta. Cerco di lavorare tramite internet ma non riesco perchè tutti chiedono soldi…e come si fa se già alla base non ce ne sono? E comunque non facciamoci illusioni perchè l’Italia è storicamente divisa tra nord e sud, e non facciamo finta che il problema non esista. L’Italia e gli italiani andrebbero “rifatti”, perchè tutto questo cameratismo non c’è! A mio avviso i commercianti italiani avrebbero dovuto chiudere la saracinesca quando un venerdi sera di ottobre è arrivata la notizia che il giorno dopo l’iva passava al 21%. Gli italiani, dovrebbero scendere in piazza, andare a Roma sotto il palazzo del governo a rivendicare la libertà e a dire di fare pulizia a partire dal governo, perchè se IL PASTORE DEL GREGGE E’ UBRIACO, LO SARA’ ANCHE IL GREGGE. La verità è che in Italia ognuno, per dirla pulita, FA I FATTACCI SUOI!!!!

  19. francesco belviso

    Ciao Mauro,
    che dire…il tuo bellissimo articolo racchiude quello che è il pensiero di tutti gli Italiani, almeno quelli onesti, quelli che davvero hanno sempre fatto il proprio dovere, quelli che con il loro lavoro hanno fattivamente contribuito alla causa del Paese!

    Oggi che abbiamo veramente toccato il fondo, si comincia finalmente ad intravedere un segno di cambiamento nelle coscienze di tutti noi, un crescente senso di ribellione, una indisponibilità a “tollerare oltre” che è diventata il comune denominatore dell’insoddisfazione sempre più dilagante.

    Fabrizio Marioni dice che “….gli Italiani sono buoni, ma non sono affatto stupidi”; ed è vero, noi Italiani siamo buoni, anzi, troppo buoni ma, paradossalmente, siamo stupidi o meglio, siamo stati stupidi!

    Come abbiamo potuto tollerare fino a questo punto una classe politica (senza distinzione di colore) così iniqua, incompetente, ignorante (basta vedere le interviste delle “Iene”), un esercito di “onorevoli”, segretari, sottosegretari, portaborse e chi più ne ha più ne metta, che per decenni ha goduto di privilegi senza eguali, il cui unico e vero obiettivo è stato quello di tutelare i propri esclusivi interessi e quelli dei loro “amici”?

    Abbiamo assistito, senza far nulla, a sprechi di colossali proporzioni, ad ingiustizie di ogni genere (sociali, fiscali, normative, ecc.), all’incapacità manifesta di creare un vero e credibile piano di rilancio del Paese, a penosi scandali che hanno fatto il giro del mondo e che hanno compromesso irrimediabilmente l’immagine, già offuscata, del nostro Paese.

    La situazione che viviamo oggi è figlia della totale incapacità dei governanti di trovare, per tempo, delle soluzioni; e a farne le spese saranno, come al solito, i cittadini, quelli che si fanno il c..o dalla mattina alla sera per darsi e dare alla propria famiglia un futuro migliore, mentre i responsabili di tutto ciò continuano e continueranno (ne sono sicuro) a difendere i propri privilegi!

    E’ vero Franco, questa gentaglia fa solo chiacchiere e falsi proclami, vanno in televisione a pontificare, a dire che tutti dobbiamo fare i sacrifici, che tutti devono pagare le tasse e bla, bla, bla; la verità è che i sacrifici li faremo solo noi mentre i “soliti noti” continueranno a stare nella bambagia….alla faccia nostra!

    Un grande popolo come il nostro non merita tutto questo!!!
    Il nostro più grave difetto è quello di non avere uno spirito corporativo, come quello che anima altri popoli (vedi, ad esempio, i Francesi – che sono si un pò antipatici ma che invidio perchè non si fanno certo mettere i piedi in testa); a noi possono anche portare il prezzo della benzina a 10 Euro al litro…lì per lì protestiamo un pò ma poi ce ne facciamo una ragione e tiriamo a campare!

    Adesso però sembra che qualcosa stia cambiando, il limite di sopportazione è stato superato e forse è finalmente venuto il momento di farci sentire; ognuno deve fare la sua parte, denunciare quello che non va e divulgare e condividere le proprie idee.

    Noi e solo noi possiamo essere gli artefici del cambiamento e dar vita, finalmente, ad un nuovo ciclo!!

    E grazie a te Mauro per la tua onestà intellettuale e per il tuo coraggio! Sarai di esempio per molti!!

    Un saluto a tutti.
    Francesco

  20. Anche questa volta il nobile Mauro Franco ha spiazzato tutti ed ha creato un tale trambusto che fa piacere commentare i suoi due articoli e soprattutto il secondo.

    Cosa poter dire di questo nuovo governo, sicuramente illegittimo, che all’insegna della crisi che sta colpendo tutto il mondo e soprattutto la parte occidentale, sta creando tasse su tasse, come se il popolo italiano debba pagare per errori commessi da decenni dai nostri politici, nessuno escluso?

    Complimenti a Mauro Franco, e alla sua decisione di metterci come sempre la faccia, e accettare di buon grado, la sua non colpevolezza di essere cittadino del nostro bel paese.

    È il primo professionista che sento, di assumersi le sue “responsabilità”, di fronte alle richieste di questo pseudo governo.

    Gli altri che fanno?

    Come sempre i politici chiedono di sacrificarci:

    aumentano le tasse

    aumentano l’età pensionabile, come, se chi riuscirà andare in pensione, potrà godersela con la propria anzianità fisica.

    Ritorna l’ici, come se la prima casa non fosse più un diritto di tutti inviolabile.

    Aumenta come sempre la benzina, come se solo i ricchi ne usufruiscono.

    E loro cosa fanno?

    Poverini non tartassiamoli troppo, perché le loro poltrone da 15000 € mese, non potrebbero assicurargli una vita agiata e decorosa!

    Cosa ci resta da fare!

    Come dice Mauro Franco, amiamo troppo il nostro Paese, per rovinarlo con una rivoluzione.

    Ma non è male l’idea che nessuno vada a votare alle prossime elezioni, sarebbe un chiaro segno per questi “grandi signori politici”.

    Come avevo detto in un mio precedente articolo, il signor Monti, non salverà l’Italia, la renderà più povera e arrabbiata. Per troppo tempo hanno rubato ed hanno offeso tutti coloro che sono morti per la libertà per la democrazia, sono morti, lo ripeto morti.

    Hanno rinunciato al più alto valore che un uomo possa rinunciare, la vita.

    E adesso i grandi politici, che hanno il potere del popolo, non sanno come riparare ai loro errori, e danno a noi senza nostra libera scelta, l’onere di fare l’ennesimo sacrificio.

    Il nostro è un grande Paese, il popolo italiano, è un grande popolo.

    I nostri politici devono ricordarsi di essere alla guida della culla del mondo, non è ammissibile comportarsi con negligenza e senza responsabilità.

    Non è ammissibile non rendersi conto dei propri errori, poiché tirando troppo la corda si rischia che un popolo mansueto, come lo siamo noi, si possa destare ed arrabbiarsi all’improvviso.

    Non ci resta che affidarci all’esempio di Mauro Franco

    Buona vita

    Michele Lo Coco

  21. Grande MAURO FRANCO!!

    Sono pienamente d’accordo con Te!
    Tutti i politici e assessori vari ( regioni province ecc.) e amministratori vari dovrebbero dare il buon esempio per primi!
    Il popolo Italiano è già in una situazione di schiavitù, nonostante tutto.
    Per non parlare delle pensioni, che nessuno ammette ma non verranno più pagate da qui a pochi anni purtroppo!
    Sembra Tanto che con il governo Monti la lobby delle Banche si sia impossessata dell’Italia!

    Meditate gente meditate!

  22. Vito Salvatore

    Be come il ladro di notte il signor Mario Monti & C S.P.A. poichè altro che spa con il solo aumento fatto di nascosto da noi popolo guadagna gia una marea di soldi e noi stiamo a guardare gli introiti di questi governi “uno va e l’atro viene ” e come le onde del mare noi siamo ormai alla deriva penso che non riusciremo a chiudere il deficit con le nostre risorse mi correggo i nostri sudoori del nostro lavoro poichè con la classe media non si riesce a prendere più di € 1.500,00 e tra l’altro bisogna essere fortunati ad avere lavoro perchè con i tempi che corrono ti ritrovi senza un lavoro come fai a pagare le tasse al governo? ovvero come fai a vivere senza un guadagno? che cosa vogliono ancora da noi popolo? facciamo come il film di Pozzetto che essendo disperato e senza soldi e andato a vendere il sangue per fare il regalo alla Ornella muti? paragone esatto poichè con questa politica possiamo arrivare li.
    Ma ci stiamo rendendo conto che ognuno che arriva al potere ci stritola e ci spreme come le olive o come l’uva ma credetemi ormai il succo non esce più.
    Soluzione al problema fermare l’ITALIA senza fare casino rimaniamo tutti a casa senza fare più niente e vediamo quando in tutta l’ITALIA non si muove una foglia (cioè tutta la gente normale che viene stritolata dal governo ogni giorno) cosa pensano di fare i signori politici basta indignati basta rivoluzioni con una rivoluzione pacifica senza fare male a nessuno e fermarci fino a quando anche loro si rendono conto che non possono continuare a massacrare la povera gente che cerca di vivere non come loro che camminano con le macchine blu prendono un mare di soldi di stipendi e di pensioni leggete il libro di Mario Giordano “SANGUISUGHE” e vi rendete conto in che situazione siamo ridotti non voglio più continuare perchè tanto ho capito che e solo tempo perso ciao ITALIANI e incominciamo ad indossare le mutande d’acciaio così almeno evitiamo di farci continuare a toccare il …………………………………………

  23. Caro Mauro…,

    Non si può non essere d’ accordo, con quanto hai scritto. Soltanto , devo dirTi che mi son stufato, di limitarmi a incassare le fregature che i nostri politicanti-parassiti, sanno così bene darci, salvaguardando i propri interessi e di coloro che (industriali, multinazionali , criminalità organizzata) li sostengono…Per cui, agisco a modo mio, facendo al tempo stesso, il mio dovere di cittadino…italiano fregato dai nemici interni governativi…Ciao.

  24. Credo sia una decisione che ti fa onore e dimostri coraggio da parte tua Mauro.
    Mi viene da ridere quando sento i media asserviti,che gli stessi personaggi che hanno creato la crisi vorrebbero risolverla..ha ha ha ha ! Buffoni, Cialtroni, Servi!
    La causa del problema,non può essere la sua soluzione,è ovvio!

    Se fosse per me li caccerei via tutti,questa cozzaglia di cosazze inutili,e metterei gente che sa creare ricchezza e benessere,Mauro franco ad esempio!

  25. IO SONO INVALIDA SE SI OSANO TOGLIERMI UN SOLISSIMO CENTESIMO DALLA PENSIONE O DALL’INDENNITA’ DI ACCOMPAGNAMENTO, PRENDO, PARTO, VADO A ROMA E QUANDO SONO TUTTI RIUNITI METTO UNA BOMBA PRIMA NEL PALAZZO DELLA CAMERA POI IN QUELLA DEL SENATO!!!

    COSI’ NAPOLITANO E’ OBBLIGATO A FARE LE ELEZIONI E MI AUGURO CHE NELLE PROX VADANO AL GOVERNO DEI GIOVANI E NON DEI VECCHI RINCOGLIONITI COME MONTI CHE PENSANO SOLO A RIEMPIRSI LE LORO TASCHE CON I NS SOLDI!!!

  26. Complimenti bellissimo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting